Street Art a Milano - Lambrate

Contatti:
per informazioni o suggerimenti: info@streetart-milano.it

Lambro - Lambrate - Lambretta

Va da sè che il quartiere prende nome dal fiume Lambro che lo attraversa, e che purtroppo è uno dei più inquinati d'Italia, dove tuttora si riversano tonnellate di scarichi industriali che ne hanno contaminato le acque e i fondali.
Dallo stesso nome nasce anche la mitica Lambretta, storico scooter prodotto dalla Innocenti dal 1947 al 1972, anno in cui gli impianti vennero venduti all'India. Come la Innocenti anche altre fabbriche hanno vissuto la stessa parabola discendente e oggi Lambrate è una zona essenzialmente residenziale che la ferrovia separa dalla vicina Ortica.

Murales interessanti:

Anthropoceano    Muro della ferrovia Lupo     Yarn Bombing 

Anthropoceano: il murale mangia smog
Autore: Jena Cruz
via Viotti 13

A Lambrate non si può che iniziare la nostra caccia ai murales andando a cercare, in via Viotti 13 (poco lontano dalla stazione MM-Lambrate) l'enorme dipinto Anthropoceano di Jena Cruz (all'anagrafe Federico Massa).

La voce dell'autore: “Il nome di questo murale è Anthropoceano, parola inventata da me, ma derivante da una parola reale: Antropocene. Parola molto importante che caratterizza tutti noi perché è l'era geologica in cui purtroppo stiamo vivendo”.

L’immagine racconta l'impatto delle attività umane sul mare: una piattaforma petrolifera si trova all’interno di un contenitore di plastica (per ricordarci le origini di questo materiale) che a sua volta sconvolge l’ecosistema marino rappresentato da alcune delle sue creature più affascinanti.

L’opera, promossa da Worldrise onlus è stata realizzata con Airlite, una pittura che sotto l'effetto della luce ha la capacità di ridurre la percentuale di biossido di azoto nell’aria. Certo non basterà questo per ripulire l'aria di Milano, ma vanno bene tutti i contributi portano dei miglioramenti.

 

 


Muro della ferrovia

Se dalla stazione di Lambrate usciamo invece sul lato opposto e cioè su Piazza Bottini, vedremo lungo il muro della ferrovia una serie di murales vecchi e nuovi.

Eccone un esempio, ma ce ne sono tanti altri:


Il Lupo
Autore: Lucamaleonte
Viale Palmanova 59

Il grande murale riveste tutta una parete delle case popolari comunali di Viale Palmanova 59 e fa parte del progetto M.A.N.I. (Milano Arte Natura Inclusione) che si sviluppa in vari municipi.

Come nelle fiabe, dalla foresta sbuca fuori un lupo ma la sua espressione non è per nulla minacciosa, anzi sembra dire "sono qui per proteggervi".

L'iconografia del lupo è vastissima nella cultura tradizionale e anche nella Street Art compare spesso in varie forme.

Il lupo è un simbolo molto ambivalente: se da una parte nell'immaginario collettivo generalmente incarna gli istinti naturali, l'aggressività divoratrice (Cappucceto rosso, i 3 porcellini...) dunque è nemico dell'uomo, dall'altra viene rappresentato anche come natura protettiva e accogliente (la lupa si fa mamma per Romolo e Remo).

Nella realtà reale il lupo ha molte buone qualità: è animale riservato, ha molta cura della sua famiglia, uccide solo perchè deve, per sfamarsi o per difendersi. E in fondo è il progenitore del "miglior amico dell'uomo" - il cane.

--------------------------------------------------

In mezzo al viale si fanno compagnia 2 simpatici pinguini dipinti su un paio di colonnine. La loro pelle è di colore diverso ma vanno d'accordo lo stesso.

 


Yarn Bombing
Dove: In piazza delle Rimembranze, via Conte Rosso, via Ventura, via Massimiano e altro

Questa è tutt'altra forma di Street Art. Non murales ma un grande coloratissimo allegro Festival dell'uncinetto, cui partecipano decine di artisti/e virtuosi/e di questa antica arte.
Forme astratte o figurative rivestono muri, balconi, saracinesche, cortili dando vita a una manifestazione davvero divertente che di anno in anno attrae sempre più partecipanti da ogni parte d'Italia e anche dall'estero.

Di solito si svolge verso la metà di Giugno.

Qui alcune foto dell'edizione 2021.

 

 

 torna alla HOME PAGE

 

Contatti: per informazioni o suggerimenti: info@streetart-milano.it