Street Art a Milano - Bovisa/Politecnico

Contatti:
per informazioni o suggerimenti: info@streetart-milano.it


Da quartiere operaio a polo universitario di eccellenza

Via Schiaffino e dintorni, insieme al Campus Durando del Politecnico sono da qualche tempo un laboratorio effervescente di arte 'en plain air' che si sviluppa su migliaia di metri quadri di pareti coloratissime. La Street Art ha cacciato via lo squallore dei muri grigi e scrostati e speriamo che si allarghi sempre di più. Poli Urban Colors è un progetto di lunga durata che intende valorizzare il territorio della Bovisa, che ha perso in gran parte il suo tessuto industriale e operaio, coinvolgendo artisti di fama internazionale e studenti della Scuola di Design: un 'work in progress' che già ora vanta risultati straordinari e che nei prossimi anni si arricchirà ulteriormente.

Via Schiaffino  Urban Solid Mutevole Campus Poli Via Schiaffino (2) Via Cevedale Via Cosenz

Qui sotto Via Schiaffino da angolazioni opposte:

Sopra: in primo piano le geometri rosso-blu di Zedz, sotto: l'astrattismo misterioso di 2501

Ancora un'altra prospettiva di Via Schiaffino:
non è geniale la casa azzurra in primo piano che sembra davvero una costruzione tridimensionale ?


a destra:
Installazione realizzata da Urban Solid
Titolo: Assembramento
Vivace nella scelta dei colori in contrasto con l'espressione lugubre
e omologata dei visi che fanno massa.

 

 

 

 

 

e appena girato l'angolo:

'Mutevole' di Elisabetta Mastro
Un progetto di riqualificazione urbana
Via Simone Schiaffino 21

Sette mesi di lavoro per 400 mq di muro. Più che street art, muralismo urbano contemporaneo. Colori acrilici e pennelli per diffondere bellezza in 25 pannelli: corpi in movimento che raccontano diversi e contrastanti stati d’animo. Ognuno ha un suo titolo: ma, invece di leggere il titolo possiamo noi immaginare il feeling che l'immagine ci evoca. Credo che sia più stimolante.

Campus Politecnico

A queso punto da un cancello possiamo entrare all'interno del campus universitario e troviamo subito due splendidi grandi murales di stile radicalmente differenti, ma tutti e due molto elaborati:

1) Divina Proporzione
Autore: Rancy

Giustamente ritenuto da molti uno dei murales milanesi più belli e ricchi di concettualità. Rancy realizza un lavoro ardito, perfetto nella sua tridimensionalità che sembra sfondare il muro e si confronta con un tema che per secoli ha appassionato matematici e filosofi: se esista in natura una proporzione che esprima l'armonia perfetta come riflesso della perfezione divina...

Realizzato nell'anno anniversario della morte di Leonardo da Vinci, quest'opera vuole anche essere una citazione e un omaggio a un disegno che Leonardo fece per un trattato di Fra Luca Pacioli.

 

 

 

 

 

2) poco più all'interno del campus una splendida opera di Luca Barcellona, calligrafo di fama internazionale, trasforma in arte la frase, ambigua e tagliente come un rasoio, attribuita a Leonardo “Noi tutti siamo esiliati entro le cornici di uno strano quadro. Chi sa questo, viva da grande. Gli altri sono insetti”.


Via Schiaffino prosegue girando a destra.
A giungo 2021 è in corso la realizzazione di nuovi dipinti in sostituzione di quelli precedenti, ormai vecchi di parecchi anni e completamente degradati.
I murales non sono per sempre, per questo ci piace fotografarli.


Nel sottopasso di Via Cevedale
il disegno di un toro e di un carretto trainato da buoi gialli ci richiama ad osservare meglio. Leggiamo la spiega: Bovisa è un quartiere di origine agricola e prende il nome da una cascina antica chiamata per l'appunto Cascina Bovisa. Infine "nel 2019 viene istituita la Repubblica del Design" (!). Altre immagini continuano il racconto...

Ci troviamo poi in Via Cosenz,
di fronte al lungo murale "Bovisa Makers", realizzato da Andrea Gasparro (in arte Sorte).
L'iniziativa si intitola 'Un nome in ogni quartiere' ed è il primo di una serie di opere che andranno a caratterizzare vari quartieri. Siamo curiosi di vedere lo sviluppo di questo progetto, nato grazie alla collaborazione con l’ufficio Arte negli Spazi Pubblici del Comune e al contributo di Fondazione Comunità Milano.

Le immagini sviluppate dagli artisti coinvolti nell’iniziativa hanno lo scopo di rafforzare l'identità e il sentimento di appartenenza al quartiere valorizzando il territorio e le caratteristiche peculiari delle tante anime di Milano.

Per apprezzare il valore e la complessità di questo lavoro bisogna andare a vederlo attentamente da vicino: allora si rivela la bellezza di una trama che pare richiamarsi alla perfezione del calligrafismo islamico, con sfumature e sbalzi di tonalità che danno spessore materico-architettonico ai vari segmenti del disegno. Un'opera di grande raffinatezza, interessantissima per il suo linguaggio peculiare, che certo non è predominante nella Street Art.

BELLO BELLO BELLO !!

 

 


 

 

 

 

 

 

 Torna alla HOME PAGE

 

Contatti: per informazioni o suggerimenti: info@streetart-milano.it